Rilievi

LAVORI o DORMI già in un ambiente ELETTROBIOLOGICO?

Elevata concentrazione, mente lucida e capacità di recupero sono fattori indispensabili in un ambiente di lavoro moderno. Gli ambienti in cui viviamo sono oggi disturbati da innumerevoli dispositivi tecnici e da altri fattori che possono influenzare il nostro stato di benessere. Fai controllare il tuo posto di lavoro, camera da letto con un Rilievo Professionale Elettrobiologico; con particolare attenzione alle Geopatologie, ai Campi Elettromagnetici e alla Dirty Electricity.

 


 

RILIEVO PROFESSIONALE ELETTROBIOLOGICO (RPE)

Il RILIEVO PROFESSIONALE ELETTROBIOLOGICO si applica alle zone sensibili (di lunga permanenza quali uffici, postazioni di lavoro, camere da letto, ecc.) ha l’obiettivo di verificare lo stato di fatto complessivo dei diversi parametri energetici, siano essi naturali o artificiali, potenzialmente disturbanti per l’essere umano. Per le misurazioni vengono utilizzati strumenti professionali e applicate le norme germaniche di riferimento SBM 2015. Per il Rilievo dei parametri Geopatologici e delle Armonie viene utilizzata l’Antenna Lecher e applicati gli Standard secondo Protocollo E.B.B. (Energetic Building Biology) SOLS/OJAS. Il Rilievo ha lo scopo di determinare le fonti di disturbo sia interne che esterne all’edificio. Nel Rilievo vengono indicate le possibili soluzioni per il Trattamento dei disturbi rilevati, per l’ottimizzazione e armonizzazione dell’ambiente. Per il Trattamento possono essere utilizzate, a dipendenza e secondo il caso specifico, diverse soluzioni nell’ambito dell’Elettrobiologia, Energetic Building Biology o Geobiologia. Durante il Rilievo vengono misurate e analizzate le seguenti sorgenti:

1) BODY VOLTAGE O TENSIONE CORPOREA
Rilievo della TENSIONE CORPOREA nei luoghi sensibili. È la misura fondamentale a livello Elettrobiologico e determina l’incidenza dei valori elettrici sull’organismo. É la misurazione specifica e personale per eccellenza, permette di valutare l’incidenza biologica del campo elettrico su ogni persona. Frequenza: 50Hz. Unità di misura in mV (milli Volt).

2) CAMPO ELETTRICO ALTERNATO - BASSA FREQUENZA
Rilievo nelle zone sensibili dei CAMPI ELETTRICI in bassa frequenza prodotti da apparecchiature ed impianti, sono generati dalla tensione di esercizio nelle linee di distribuzione e nelle condotte che transitano all’interno di muri e pavimenti. Questi campi appartengono alla categoria degli ELF (Extremely Low Frequencies) e sono particolarmente attivi a livello biologico. Vengono misurati nel range di frequenza da 10Hz a 400kHz. Unità di misura V/m (Volt per metro).

3) CAMPO MAGNETICO ALTERNATO - BASSA FREQUENZA
Rilievo nelle zone sensibili dei CAMPI MAGNETICI in bassa frequenza prodotti da apparecchiature ed impianti, sono generati dal passaggio di corrente, dalle correnti vaganti e da trasformatori, come pure da linee di distribuzione e condotte che transitano all’interno di muri e pavimenti. Questi campi appartengono anch’essi alla categoria degli ELF (Extremely Low Frequencies) e sono estremamente attivi a livello biologico. Unità di misura nT (nano Tesla).

4) CAMPI ELETTROMAGNETICI - ALTA FREQUENZA
Vengono rilevati, con particolare attenzione nelle zone sensibili, i campi elettromagnetici prodotti da reti WIFI e WLAN, telefoni cellulari, ripetitori di telefonia mobile GSM, 3G, 4G, 5G, Bluetooth, Tetrapol, Telefoni Cordless DECT, Antenne Radio e Digital Broadcasting, Radar, ecc. Vengono misurati i valori medi e di picco fino a 2.5 GHz come pure da 2.5 - 10 GHz. Unità di misura μW/m2 (micro Watt per metro quadrato) o V/m (Volt per metro).

5) DIRTY POWER O ELETTRICITÀ SPORCA
La continua trasformazione di tensioni e correnti di apparecchi e utilizzatori elettrici, ha come conseguenza nella rete elettrica un numero elevatissimo di micro-picchi, spurie e transienti, questi vengono definiti come EMI (Electromagnetic Interference) o DIRTY POWER. L’ELETTRICITÀ SPORCA, presente in uffici, case e scuole, unita con le altre fonti di radiazioni, può aumentare in modo importante l’elettro-stress diurno e soprattutto quello notturno con potenziali conseguenze. Unità di misura in mV (milli Volt).

6) RILIEVO DELL’ENERGIA RADIANTE COMPLESSIVA
Rilievo nei luoghi sensibili dell’Intensità di Campo Radiante Portante, dei Disturbi Tellurici e Geopatici, dei Disturbi Cosmici e di Eterizzazione, dei Disturbi di Equilibrio Cosmo-Tellurico; secondo Protocollo E.B.B. (Energetic Building Biology) SOLS/OJAS.

Durata indicativa del Rilievo 2-3 ore

 

2017 Ing. R. Wettstein

Stampa Email